A Bologna i bidelli salgono sui tetti

BOLOGNA. PRIMO GIORNO DI SCUOLA, BIDELLI SUL TETTO

Un gruppo di collaboratori scolastici rimasti senza lavoro, insieme ad un delegato USB, sono saliti sul tetto dell’ Istituto Comprensivo Lame in Via Beverara 158 a Bologna, per protestare contro la perdita del posto di lavoro e contro le condizioni in cui viene ridotta la scuola pubblica.

Piove ma i bidelli non scendono dal tetto! Arrivano le tende di USB alla scuola di Bologna.

Sono tra i 300 bidelli di Bologna licenziati dalla scuola del Ministro Gelmini e delle favole leghiste sui posti garantiti al Nord.

In queste settimane sono già stati protagonisti di una mobilitazione che è andata crescendo, assemblee e cortei per la città.

Oggi dopo un volantinaggio e il diniego alla richiesta di intervenire alla diretta web per l’apertura di inizio anno scolastico organizzata dalla Regione – a cui, invece, hanno potuto partecipare istituti privati – i bidelli hanno inteso difendere la loro dignità occupando il tetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *