Incontro al Csa di Palermo: le richieste di USB al provveditore

Nella giornata di oggi l’Unione Sindacale di Base – Comparto scuola Palermo, dopo l’incontro congiunto Usb Scuola, Precari scuola e Cobas Scuola con il Sig. Siniscalchi del provveditorato (abbiamo constato con sorpresa come, in pieno caos nomine e nel momento in cui inizia l’anno scolastico senza docenti e personale Ata, il provveditore agli studi di Palermo fosse in ferie), ha presentato all’ufficio dirigenziale le seguenti richieste scritte:
1) Accorpamento nello stesso giorno delle convocazioni di alcune classi di concorso(sostegno superiori, tutti i posti comuni dei vari ordini di scuola) al fine di evitare una calendarizzazione, come quella attuale, che arrivi fino al 4 ottobre, con effetti negativi sia sul normale funzionamento delle scuole (classi senza docenti per due o tre settimane), sia sulla retribuzione dei precari;
2) Inserimento degli spezzoni al di sotto delle 6 ore nelle disponibilità per la stipula di contratti a tempo determinato, attraverso un apposito accordo territoriale, allargando la platea di precari in grado di stipulare contratti;
3) Posti in deroga per il Sostegno ai diversamente abili (in un numero superiore a quello irrisorio già ottenuto), nelle scuole di ogni ordine e grado, al fine di consentire la piena integrazione degli alunni disabili;
4) Posti in deroga per il Personale A.t.a. in relazione a tutti i profili professionali per evitare il caos generalizzato all’interno delle scuole;
5) Un’azione serrata di controllo sulle Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie nelle scuole di ogni ordine e grado in relazione al possesso del titolo di specializzazione per il Sostegno agli alunni diversamente abili;
6) Svolgere nel più breve tempo possibile le rettifiche riguardanti le Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie nelle scuole di ogni ordine e grado al fine di rendere disponibili tutte le cattedre e gli spezzoni orari per la prima convocazione di settembre.

USB SCUOLA PALERMO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *