Etna Comics: invasione di manga e anime giapponesi

Continua l’avventura di Etna Comics. Alla sua prima edizione, la Fiera del Fumetto “made in Sicily”, sta registrando il tutto esaurito. Fino a domani, 11 settembre, cosplayers nei più svariati costumi dei loro eroi di carta, animeranno Le Ciminiere di Catania.

Etna Comics – patrocinato dalla Provincia Regionale di Catania, dal Comune di Catania e da Lucca Comics & Games, la più importante rassegna italiana dedicata al fumetto, seconda d’Europa e terza del mondo – è un’oasi dedicata alla creatività e alla libertà di espressione. Cultori dei fumetti, ma anche collezionisti, amanti dei giochi di ruolo e di società, videogiocatori, appassionati della cultura pop e tradizionale giapponese, si incontreranno sotto il segno del divertimento. Mantelli, parrucche, spade, trucchi stravaganti, abiti cartoon e, soprattutto, giovani che entrano in contatto con una realtà fantasy.

“Il mondo del fumetto- spiega Alessio Riolo, coordinatore generale di Etna Comics – è crocevia di immaginari e visioni del futuro. Per noi organizzatori, è il coronamento di un sogno, il raggiungimento di un traguardo sempre ambito ma mai tagliato. Questa tre giorni a Catania, era già attesa da tempo da numerosissimi giovani appassionati del settore”.

“Tra gli appuntamenti di oggi, sabato 10 settembre – illustra Antonio Mannino, Executive Manager di Medea Communications e Direttore generale di Etna Comics – nell’ area performance l’esibizione dal vivo di Simone Bianchi, ospite d’onore della manifestazione e probabilmente il più quotato illustratore italiano al mondo. Ha prestato la sua arte per I Fantastici Quattro, Conan Il Barbaro, Detective Comics, Green Lantern e Wolverine. In area conferenze, l’incontro con Luigi Siniscalchi e Fabio Celoni, tra i principali disegnatori di Dylan Dog, sui 300 numeri del fumetto horror di casa Bonelli, si preannuncia tra le più seguite, mentre in Area Workshop è imperdibile l’incontro con Fabrizio Mazzotta, direttore del doppiaggio e inconfondibile voce storica di personaggi come Eros (C’era una volta Pollon), Krusty il Klown (The Simpson), o Puffo Tontolone (I Puffi)”. Ma il vero clou dell’intera giornata sarà il concerto serale del maestro Vince Tempera, in coppia con il suo paroliere di sempre Luigi Albertelli e con la voce di Silvio Pozzoli.

Domani 11 settembre, giorno conclusivo di Etna Comics, lo statunitense Mark Tedin, storico illustratore del più celebre gioco di carte collezionabili al mondo (Magic: The Gathering) e Spartaco Albertarelli, autore di giochi come Futurisiko! o L’Isola dei Famosi e collaboratore di Editrice Giochi, saranno protagonisti di due diversi appuntamenti sul gioco visto sotto tutti i punti di vista, incluso un piccolo incontro dedicato a chi vuole mostrare un proprio prototipo di gioco al maestro Albertarelli. In Area Performance si potranno, invece, ammirare artisti come Rob Di Salvo (Spiderman), Yoshiko Watanabe (Kimba, Doraemon), Luigi Siniscalchi (Dylan Dog, Martin Mistère), Lucio Parrillo (Iron Man, Dungeons & Dragons, Thor). L’Area concluderà in bellezza la giornata, alle ore 18:00 con un’asta di beneficienza, diretta dal fumettista Sergio Algozzino, dove tutte le opere prodotte nei tre giorni del festival saranno messe in vendita a favore di un ente di beneficenza. Subito dopo pranzo prenderà vita l’imperdibile e coloratissimo Cosplay Contest, la gara dedicata agli appassionati del travestimento a fumetti, che in centinaia si riverseranno nell’Area Palco per farsi fotografare e ammirare. In giuria, nomi come Giorgia Vecchini, Alessandro Stante e Lu-Chan, celeberrimi cosplayers, sotto il coordinamento del Rakuen Cosplay. La sera la manifestazione chiuderà con il concerto di Giorgio Vanni, a partire dalle 21:00, il cantante delle più celebri sigle tv dei cartoni animati di questi giorni (Dragonball, Detective Conan, Naruto, BeyBlade, Gormiti, What a mess Slump & Arale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *