Bonanni: “Su ripristino scatti di anzianità scuola premiato l’impegno della CISL”

“E’ giusto ridare al personale della scuola gli scatti di anzianità: eliminarli avrebbe significato penalizzare doppiamente, quindi ingiustamente, lavoratori che già subiscono, come gli altri, il blocco triennale dei rinnovi contrattuali”. Lo dichiara in una nota il Segretario Generale della CISL, Raffaele Bonanni.

“La CISL ha condiviso le ragioni della categoria ed ha voluto con forza l’intesa con il Ministro dell’ Economia, a cui il decreto presentato dal Ministro dell’Istruzione dà oggi concreta attuazione.

Ancora una volta l’impegno a cercare e trovare soluzioni ai problemi, non fermandosi alla sola denuncia, si rivela vincente.

Pur nella difficoltà di un confronto che, nella situazione di pesante crisi economica, non lasciava molti margini di manovra, abbiamo voluto e perseguito con tenacia un obiettivo che nessuno può banalizzare e che costituisce premessa ad un più significativo riconoscimento delle professionalità operanti nella scuola.

Sostenere la qualità del sistema di istruzione richiede anzitutto scelte di investimento, su cui costruire progetti ampiamente condivisi.

E’ una necessità vitale per il Paese, chiamato ad uno sforzo straordinario di ripresa dello sviluppo.

Per questo la via del confronto e del negoziato può risultare più costruttiva e proficua, ed è obbligata su materie – come le modalità di retribuzione del personale – per loro natura affidate ai contratti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *