L’Istituto Paritario S. Maria degli Angeli di Roma chiude e licenzia 21 tra docenti e ATA

Sottoscritto alla Regione l’accordo per la collocazione in mobilità in deroga del personale.

Lo scorso 13 maggio, presso la Regione Lazio, la FLC CGIL, insieme al sindacato autonomo Sinasca, ha sottoscritto presso la Regione Lazio con la Scuola Paritaria S. Maria degli Angeli l’accordo per il riconoscimento del trattamento di mobilità in deroga ai 21 docenti e  ATA che dal 1° settembre 2010 si troveranno senza lavoro a causa della chiusura dell’Istituto.

La Scuola aveva avviato nel marzo scorso la procedura ex Legge 223/91 per il licenziamento di tutto il personale, conseguente alla decisione di cessare definitivamente l’attività. Nel corso degli incontri successivi sia in sede sindacale che presso la Regione non sono emerse possibilità di scongiurare questa decisione né di ridurre almeno in parte gli esuberi: da qui la richiesta delle OO.SS. di ricorrere alla mobilità in deroga, che tuttavia assicurerà a questo personale un sostegno economico, per quanto esiguo, per ora soltanto fino al 31 dicembre 2010; la prosecuzione per ulteriori 12 mesi sarà subordinata alla riconferma da parte del Governo – ad oggi tutt’altro che certa – degli ammortizzatori sociali in deroga anche per il 2011.

Ancora una volta sono i lavoratori e le lavoratrici a pagare il prezzo della crisi, in un orizzonte produttivo ed occupazionale come quello laziale che offre pochissime prospettive di ricollocazione sia per i docenti che per il personale ATA.

Via: Cgil

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *