Scuola Sardegna: tagliati 1.707 posti di lavoro tra personale docente ed ATA

I tagli operati dalla pseudo riforma Gelmini/Tremonti comporteranno per le scuole della Sardegna UNA ULTERIORE CONTRAZIONE DI 1.707 POSTI così ripartita: Scuola infanzia -2; Scuola Primaria – 336; Scuola secondaria di 1° grado -55; Scuola secondaria 2°grado -644; personaleATA -670.

La politica di destrutturazione della scuola statale, portata avanti anno dopo anno dal governo, impone alla scuola sarda per l’ a.s. 2010/11 un tributo pesantissimo.

Le conseguenze di queste scelte politiche saranno devastanti per il sistema di istruzione e di formazione della nostra provincia.

La situazione e’ ormai insostenibile con ricadute devastanti su tutto il sistema scolastico del nostro territorio.

“L’anno che verrà” sarà caratterizzato da: classi sovraffollate, personale a tempo determinato senza più contratto di lavoro; personale di ruolo in condizione di soprannumerarietà, costretto a vagare da una sede all’altra; assenza di risorse finanziarie; depauperamento generalizzato della quantità e della qualità dell’offerta formativa.

le segreterie provinciali FLC-CGIL e CISL Scuola di Sassari, indicono

ASSEMBLEE PUBBLICHE

aperte a tutto il personale della scuola, alle famiglie e alle associazioni
Con la partecipazione delle personalità politiche ed istituzionali del territorio.

LA DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA STATALE E’ INTERESSE DI TUTTI

19/05 SASSARI – USP –CORSO ANGIOY, N. 1 – 8.30 Scuola infanzia e primaria – ore 11.30 scuola secondaria
20/05 OZIERI – C/O L’UNIONE DELLE DUE PIAZZE – 8.30
24/05 – ALGHERO- PIAZZA SULIS – 8.30
25/05 – VALLEDORIA – ORE 8.30
Sollecitate i DS a diramare la circolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *