Pordenone: proclamato lo stato di agitazione del personale della scuola

Dall’incontro del 29 aprile u.s. tra le OO.SS e l’USP provinciale, è emersa in tutta la sua portata il pesantissimo taglio di posti in organico nelle scuole di Pordenone: 47 posti in meno rispetto all’organico dello scorso anno.

Non sono state concesse 10 classi di tempo pieno e non sono state autorizzate ben 67 classi a 30 ore trasformandole in classi a 27 ore, disattendendo così le scelte operate dalle famiglie al momento delle iscrizioni. Non verrà accolta la richiesta di 2 sezioni di scuola dell’infanzia, circa 250 alunni sono in lista di attesa per mancanza di spazi

A fronte di un aumento del numero degli alunni, e ad un rapporto alunni/posti più alto, la provincia di Pordenone registra inoltre uno squilibrio nella distruzione degli organici a livello regionale che non tiene conto della sua specificità territoriale e pone seri problemi di sicurezza in ordine alla capienza dei locali scolastici ed al rispetto degli indici minimi previsti dalla normativa vigente.

Tutto ciò è inaccettabile, significa ridurre risorse al servizio scolastico pubblico, minare la funzionalità dello stesso aggravando le difficoltà già esistenti, mettere a rischio la sicurezza nelle scuole.

Le organizzazioni sindacali unitariamente hanno proclamato pertanto lo stato di agitazione del personale della scuola della provincia di Pordenone.

Viaa Gilda degli Insegnanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *