Anagrafe studenti: verifica posizioni anagrafiche

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane,
finanziarie e strumentali
Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi
Ufficio VII – Servizio di Statistica
Roma, 12 maggio 2010
Oggetto: Anagrafe studentiVerifica posizioni anagrafiche.
L’Ufficio di Statistica del Ministero ha da tempo intrapreso azioni volte a rendere l’ Anagrafe Nazionale degli Alunni una banca dati contenente informazioni il più possibile corrette e complete.
Per tale motivo sono state fornite all’Agenzia delle Entrate le posizioni anagrafiche trasmesse dalle
scuole nel periodo ottobre – dicembre 2009 per la consueta verifica dei codici fiscali degli alunni.
A seguito di tale verifica i codici fiscali presenti nel SIDI sono stati aggiornati, riportando
l’indicazione di “non validato” quando l’Agenzia delle Entrate ne ha riscontrato l’inesattezza; in
questo caso le istituzioni scolastiche avranno cura di apportare le necessarie modifiche entro il 31
maggio p.v..
Ai fini della completezza dell’Anagrafe, oltre al controllo sulle posizioni anagrafiche di ciascun
alunno censito nel SIDI, dovrà anche essere effettuato l’aggiornamento dello “stato alunno”, nel
caso di trasferimenti o abbandoni, oppure l’inserimento dei dati anagrafici per gli alunni entrati in
corso d’anno, immettendo la nuova posizione direttamente nel SIDI.
In vista dell’attività di Rilevazione analitica degli Esiti degli Esami di Stato, prevista da quest’anno
per tutte le scuole di I e II grado, statali e paritarie, particolare attenzione dovrà essere riservata al
controllo delle posizioni degli alunni frequentanti l’ultimo anno di corso.
Per le scuole secondarie di II grado statali la trasmissione dei dati avverrà con le stesse modalità
utilizzate lo scorso anno.
Per le scuole secondarie di II grado paritarie e per le scuole secondarie di I grado la rilevazione
analitica degli esiti degli esami finali verrà effettuata quest’anno per la prima volta. Per tale motivo,
con successiva nota saranno fornite specifiche indicazioni.
IL DIRETTORE GENERALE
Maria Domenica Testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *