Scuola Napoli:solidarietà alla maestra di Barra

“Quello che è accaduto presso il circolo didattico «Madre Claudia Russo» a Barra è sconcertante e preoccupante: è inaccettabile che una scuola diventi teatro di paura e violenza, per quanto accidentale e non intenzionale possa essere”. Così l’Assessore all’Istruzione Gioia Rispoli all’indomani dell’episodio avvenuto nel 48° Circolo Didattico. “Mi sono messa immediatamente in contatto con la Dirigente Scolastica prof.ssa Rosa Seccia – racconta l’Assessore – per manifestare la nostra vicinanza alla maestra Maria Marcello. Apprendo del coinvolgimento della Procura della Repubblica nelle indagini e continuo a sperare, fino a prova contraria, che il gesto di violenza del giovanissimo alunno non fosse coscientemente indirizzato alla maestra con la volontà di ferirla”.
“Ma non è con la speranza che si possono prevenire o correggere episodi del genere – conclude la Rispoli – è fondamentale mettere in campo ogni forza possibile per creare occasioni di confronto e discussione sul contenimento dell’aggressività, sull’acquisizione di comportamenti virtuosi nelle relazioni tra pari e con gli adulti anche ricorrendo a qualche sano “no” e per favorire il contrasto ed il rifiuto dei fenomeni di bullismo. La scuola costituisce sicuramente il luogo privilegiato per l’acquisizione di questi valori e principi, ma solo attraverso lo sforzo congiunto di tutte le agenzie educative – in primis le famiglie – sarà possibile raggiungere l’obiettivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *