Studenti fiorentini in visita al campo di sterminio di Mauthausen

Pellegrinaggio della memoria promosso dalla Provincia di Firenze dal 6 al 10 maggio.

Studenti delle scuole fiorentine a Mauthausen e Dachau. Su iniziativa della Provincia di Firenze i giovani visiteranno i campi di concentramento che si trovano in Austria e Germania. Giovedì 6 maggio un pullman di ragazzi partirà per Dachau, Mauthausen, Ebensee e Gusen. Prima di rientrare in Italia il 10 maggio, il gruppo di studenti farà tappa al castello di Hartheim (oggi museo) e alla risiera di San Sabba. Gli studenti saranno accompagnati dall’assessore provinciale all’istruzione, Giovanni Di Fede e da Marcello Martini, deportato (matricola 76.430) nel lager nazista di Fossoli e a Mauthausen.

“Questo viaggio ha una forte valenza formativa – dice l’Assessore alla Pubblica Istruzione Giovanni Di Fede – è molto importante accompagnare i ragazzi a visitare i luoghi che furono lo scenario di vere tragedie per l’umanità: perché eventi del genere non si ripetano più, perché i giovani vivano la storia passata ed attuale con maggiore consapevolezza. Non si tratta di una vacanza, ma di un’esperienza che sicuramente contribuirà a far crescere la coscienza democratica dei ragazzi che partecipano a questa iniziativa”.

Gli studenti che prenderanno parte al viaggio provengono da diverse scuole del territorio fiorentino: l’Istituto Tecnico Agrario, l’Istituto Leonardo da Vinci, il liceo scientifico Gramsci e il liceo scientifico Rodolico (di Firenze) oltre all’Agnoletti e all’Istituto d’Arte di Sesto Fiorentino, al Vasari di Figline, all’Educandato SS.Annunziata e al Balducci di Pontassieve. Gli studenti e i loro docenti si sono preparati a questo pellegrinaggio della memoria con un corso tenuto da importanti storici della Resistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *