Prove invalsi

Le prove Invalsi: un compito in classe ‘nazionale’ per due milioni di studenti.

Di Menna (Uil Scuola): Una importante innovazione che richiede
un forte impegno professionale da parte di scuole e insegnanti. Un’occasione in più per ribadire che occorre sburocratizzare
il sistema e riconoscere la specificità del lavoro degli insegnanti

LE PROVE INVALSI
La scheda tecnica redatta da Uil Scuola
Finalità
Monitoraggio dei livelli di apprendimento conseguiti dal sistema scolastico e non dai singoli alunni.
Obbligatorietà
Nelle classi II e V della scuola primaria e I e III scuola secondaria di I grado
Le date
 6 Maggio 2010 – Prova Italiano in tutte le classi II e V scuola primaria
11 Maggio 2010 – Prova Matematica in tutte le classi II e V scuola primaria
13 Maggio 2010 – Prova italiano e matematica classi I scuola secondaria I grado
17 Giugno 2010 – La prova nazionale per le classi III della scuola secondaria I grado è prevista
nell’ambito degli esami di Stato. E’ una quarta prova che viene aggiunta agli esami.
I compiti delle segreterie
Le segreterie delle scuole scaricano dal sito dell’Invalsi le schede riepilogative delle classi che
saranno compilate con i nomi degli alunni e serviranno per fare l’appello all’inizio di ogni prova e
consegnare il materiale.
Compilano la scheda alunni con i dati richiesti e con spazi per registrare presenze o assenze
Supportano la compilazione delle schede-risposta-studente composta da tre fogli:
il primo da compilare a cura delle segreterie, il secondo e il terzo a cura degli insegnanti.
Compiti dei Dirigenti Scolastici
• Assumono le decisioni più opportune affinché tutto si svolga in maniera corretta e serena e
adottano le misure necessarie affinché gli alunni lavorino individualmente;
• si adoperano affinché tutte le modalità operative raggiungano lo scopo di un corretto svolgimento
delle prove, dall’apertura pacchi, alla preparazione dei locali, individuazione insegnanti incaricati di
somministrare le prove (che possono anche non essere della classe e, se possibile, non della
materia);
• Custodiscono i fascicoli fino al giorno della somministrazione e successivamente, fino al momento
della registrazione delle risposte degli alunni sulle relative schede–risposta.
Compiti degli insegnanti
• Gli insegnanti somministratori, incaricati dal Dirigente Scolastico, devono prendere i fascicoli, recarsi
in classe, fare l’appello con la scheda riepilogativa della classe.
• Segnare gli assenti e i presenti nella scheda–alunni.
• Somministrare le prove garantendo uno svolgimento corretto e il rispetto dei tempi previsti per ogni
prova.
• Gli insegnanti della classe provvedono alla correzione delle prove, barrando la casella
corrispondente alla risposta dell’alunno sulla scheda risposta.
• Un osservatore esterno sarà inviato in un certo numero di scuole campione per accertare la corretta
applicazione del protocollo somministrazione e l’utilizzo metodi statistici. Tali insegnanti, selezionati
sulla base di autocandidature, svolgeranno la funzione di vigilanza, compatibilmente con il proprio
orario di servizio, e riceveranno una retribuzione da parte dell’Invalsi.
Ambiti di valutazione
Le prove sono costruite sulla base dei quadri di riferimento per la valutazione pubblicati sul sito dell’INVALSI
alla fine di febbraio 2009 secondo le seguenti articolazioni:
• italiano – comprensione del testo e riflessione sulla lingua
• matematica -numeri, spazio e figure, relazioni e funzioni (ad esclusione della II primaria), misura e
dati e previsioni
Le prove
Classi II Primaria
• Prova preliminare a tempo di lettura Durata: 2 minuti.
• Prova ITALIANO: comprensione testo narrativo e esercizio ricomposizione frasi. Durata: 35 minuti
• Prova MATEMATICA: formata da un insieme di domande a risposta multipla relativa alle seguenti
aree: a) Numero b) spazio e figure c) misura dati e previsioni.
• Durata 30 minuti
Classi V Primaria
• Prova ITALIANO: comprensione testo narrativo, comprensione di un testo informativo,grammatica.
Durata 60 minuti
• Prova MATEMATICA insieme di domande a scelta multipla o a risposta aperta univoca relative alle
seguenti aree: a) Numero b) spazio e figure c) relazioni e funzioni d) misura dati e previsioni.
Durata 60 minuti
• Alla fine ogni studente riempirà un questionario-studente per raccogliere informazioni sul contesto
familiare e sulle attività che svolgono fuori o dentro la scuola.
Classi I Secondaria di I grado
• Prova ITALIANO: comprensione testo narrativo, comprensione di un testo informativo, grammatica.
Durata 60 minuti
• Prova MATEMATICA: formata da un insieme di domande a scelta multipla o a risposta aperta
univoca relative alle seguenti aree: a) Numero b) spazio e figure c) relazioni e funzioni d)misura dati
e previsioni. Durata 60 minuti
• Alla fine ogni studente riempirà un questionario-studente per raccogliere informazioni sul contesto
familiare e sulle attività che svolgono fuori o dentro la scuola
I risultati
Verranno spediti all’indirizzo indicato dall’INVALSI per la lettura ottica
Nelle scuole campione la compilazione sarà a cura degli insegnanti di classe o degli osservatori esterni
Rilevamento classi terze secondaria primo grado
La prova è obbligatoria per tutti gli alunni ammessi all’esame, anche per quelli con cittadinanza non

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *