Archivio mensile:maggio 2010

Opzione veg in mense scolastiche: un passo avanti!

Il lavoro per favorire l’integrazione e semplificare la scelta di menu vegetariani e vegani nelle mense scolastiche segna un passo avanti.

La raccolta firme per l’opzione vegetariana e vegana nelle mense ha dalla sua l’approvazione, da parte dalla Conferenza Stato-Regioni delle le “Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione scolastica”:

Dossier ristorazione scolastica

Si tratta di punti che dovranno essere tenute presenti, d’ora in poi, da chi fa refezione scolastica, da chi esegue i controlli e anche dagli insegnanti.

Il documento, in sintonia con le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della sanità è frutto del lavoro congiunto di un gruppo di massimi esperti nazionali nel campo nutrizionale e delle Regioni, istituito presso la Direzione generale della sicurezza degli alimenti e della nutrizione del Ministero della Salute.

Questa tappa rientra in un percorso strategico globale di miglioramento della qualità della vita, in accordo con le e politiche dell’Organizzazione mondiale della sanità e dell’Unione europea.

Nelle linee di indirizzo sono indicati i responsabili dell’organizzazione del servizio, dei controlli, degli organismi preposti a stanziare le risorse, le regole per un’ alimentazione sana e corretta dei bambini.

A pagina 14, fra gli altri punti positivi – come la necessità di aumentare il consumo di frutta e verdura, – si legge che “vanno assicurate anche adeguate sostituzioni di alimenti correlate a ragioni etico-religiose o culturali. Tali sostituzioni non richiedono certificazione medica, ma la semplice richiesta dei genitori” come già avviene in alcune città. Si tratta di un Documento ufficiale e nazionale, condiviso dalle Regioni, di cui non si potrà non tener conto.

Un passo avanti che raccoglie le istanze di tante famiglie vegetariane, per un trattamento equo e praticamente accessibile delle scelte alimentari ‘diverse’.

Paola Segurini e Roberta Bartocci
Settore vegetarismo LAV

www.lav.it

Graduatorie ad esaurimento docenti

Graduatorie ad esaurimento docenti, scioglimento riserve e dichiarazione titolo di sostegno dal 15 al 30 giugno 2010.

Le procedure per lo scioglimento della riserva e per la dichiarazione del titolo di sostegno per le graduatorie ad esaurimento dei docenti, previste dal DM 39/10, potranno essere effettuate a partire dal 15 giugno 2010. Resta confermata la scadenza del 30 giugno per entrambi gli adempimenti.

Lo ha comunicato il Miur con la nota 5405 del 28 maggio 2010.

Intanto è comunque possibile, fin da ora, registrarsi alle istanze on-line o controllare che la precedente registrazione sia ancora attiva.

Le modalità di registrazione alle istanze on-line sono le stesse per le domande di trasferimento/passaggio del personale di ruolo.

Roma, 28 maggio 2010
___________________

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per il personale scolastico
Prot. n. AOODGPER 5405 Roma, 28 maggio 2010

D.G. per il personale scolastico Uff. III

Ai Direttori Generali degli U.S.R.
Ai Dirigenti delle sedi territoriali degli U.S.R.
LORO SEDI
Oggetto: Graduatorie ad esaurimento a.s. 2010/2011 – rilascio funzioni web di scioglimento riserve e di inclusione in coda negli elenchi del sostegno – differimento al 15 giugno 2010 del termine iniziale per la comunicazione del conseguimento del titolo.

Si comunica che, per ragioni tecnico organizzative, l’apertura delle funzioni di cui all’oggetto, prevista per il prossimo 1° giugno in base alle indicazioni del DM 39 del 22 aprile 2010, è stata posticipata al giorno 15 giugno, mentre il termine ultimo di presentazione delle istanze rimane fissato al 30 giugno 2010.

Codesti Uffici vorranno dare la massima diffusione alla presente nota, raccomandando agli interessati, nel frattempo, di procedere alla registrazione al sito delle istanze on line o, per gli utenti già registrati, di verificare che l’utenza sia ancora attiva. Si ricorda, infatti, che l’utenza viene automaticamente revocata nel caso in cui non ne sia fatto uso per 15 mesi consecutivi.

IL DIRETTORE GENERALE
f.to Luciano Chiappetta

Manifestazione nazionale della CGIL

I diritti non vanno in ferie, continua e si intensifica la mobilitazione dei lavoratori della conoscenza, il 12 giugno 2010 grande manifestazione nazionale della CGIL insieme a FLC e FP

Il Comitato direttivo nazionale della FLC CGIL, nella sua prima riunione operativa dopo il congresso di San Benedetto del Tronto, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno di denuncia delle gravi conseguenze recessive della manovra economica del Governo.

I più penalizzati sono i settori pubblici e della conoscenza, ridotti i salari e, soprattutto, il welfare, i diritti dei più deboli, dei precari, dei pensionati, delle famiglie.

Altri tagli si aggiungono a quelli già programmati per scuola, università e ricerca.

Diventa difficile anche la sola gestione ordinaria di scuole e università, la ricerca pubblica sta per essere smembrata, disarticolata, liquidando le nostre migliori intelligenze.

Anziché investire in conoscenza, programmare lo sviluppo, si penalizzano i settori che, in tutti gli altri paesi, sono il cuore delle politiche per uscire dalla crisi.

La FLC sarà in campo, insieme alle famiglie, agli studenti, ai ricercatori, ai precari, a tutti i lavoratori della conoscenza, a partire dall’occupazione degli USP e USR il 3 e 4 giugno, con assemblee pubbliche e nei luoghi di lavoro, nei presidi e nelle occupazioni degli enti di ricerca e delle università, nella grande manifestazione che si terrà a Roma, il 12 giugno, da piazza della Repubblica a piazza del Popolo con la CGIL e la FP, insieme a tutte le lavoratrici e i lavoratori, agli studenti, ai pensionati che non vogliono che il prezzo della crisi gravi sempre “tutto sulle nostre spalle”

Graduatorie ad esaurimento: scioglimento della riserva e comunicazione titolo di sostegno

Graduatorie ad esaurimento: scioglimento della riserva e comunicazione titolo di sostegno

Come è noto, il MIUR ha fissato al 30 giugno 2010:

– il termine entro il quale il personale iscritto con riserva nelle graduatorie ad esaurimento deve conseguire il titolo abilitante ai fini dell’inserimento, a pieno titolo, nelle medesime graduatorie per l’a.s. 2010/2011, ai sensi dell’art. 4, comma 6, del DM 42/09;

– il termine utile per il conseguimento del titolo di specializzazione per l’attività di sostegno, ai fini l’inserimento in un elenco aggiuntivo da utilizzare per il prossimo anno scolastico, ai sensi dell’art. 6, comma 1, del citato D.M. 42/09.

Le procedure utili per entrambi gli adempimenti potranno essere effettuate a partire dal 15 giugno 2010. E’ comunque possibile sin da ora registrarsi alle istanze on-line o controllare che la precedente registrazione sia ancora attiva nell’apposita sezione “Istanze on line” presente nella pagina Istruzione/Personale scuola del sito Internet del Ministero (www.miur.it).

Lo ha comunicato il Miur con la nota prot. n. 5405 diffusa in data odierna.

Via: Gilda degli Insegnanti

Scuola Reggio Emilia: esiti della tavola rotonda del 28 maggio

Il Coordinatore Nazionale della FGU ha partecipato venerdì 28 maggio a Reggio Emilia ad una tavola rotonda sulla situazione della Scuola italiana. Sono intervenuti Domenico Pantaleo, Segretario Nazionale FLC-CGIL e il Segretario Nazionale CISL-Scuola Gianni Manuzio.

Dalla platea si sono levate pressanti richieste di unità tra i sindacati in questo momento così drammatico.

Rino Di Meglio si è dichiarato felice della richiesta, che ha accolto volentieri ed ha chiesto agli altri sindacati di organizzare almeno una manifestazione nazionale unitaria. Il Coordinatore della FGU si è detto anche pronto ad annullare la manifestazione nazionale, organizzata a Roma per il prossimo 5 giugno, se questa fosse la condizione per realizzarne una unitaria.

Il pubblico presente ha applaudito con entusiasmo alla proposta che, peraltro, non ha avuto risposte da altri.

Scuola toscana: mobilitazione contro la riduzione di risorse e di organici

Scuola Toscana: il 31 maggio conferenza stampa unitaria di apertura della settimana di mobilitazione contro la riduzione di risorse e di organici.

Le segreterie regionali di FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS e GILDA a fronte di un’ulteriore riduzione di 1856 posti, del licenziamento dei precari, delle insufficienti risorse destinate alle scuole

denunciano i negativi effetti dei tagli

dicono NO alla penalizzazione della Scuola Pubblica Statale in Toscana

avviano una settimana di iniziative unitarie in tutte le scuole e nelle province a difesa della qualità dell’offerta formativa

Le iniziative si concluderanno con assemblee unitarie nelle province, SIT-IN davanti all’USR ed incontro col Direttore generale.