Evoluzione vicenda bimba esclusa asilo

Salve,
2 giorni fa ho ricevuto questa mail via facebook dal sindaco che allego
integralmente:

Gentile Vincenzina,

il Sindaco Roberto Balzani mi ha incaricato di approfondire la vicenda con
l’Assessore all’Istruzione e gli uffici competenti.
Mi risulta la questione sia stata risolta.

Il Sindaco la ringrazia per la segnalazione,

Distinti saluti

Massimiliano Cescon
Staff del Sindaco

Dopo una iniziale euforia ho pensato bene di verificare che cosa si
intendesse per risolto e ho chiamato l’ufficio competente che mi ha subito
passato la dott.ssa Zanobi la quale mi ha confermato che la questione è
risolta con l’accettazione del Peter Pan…..

Mio marito era andato temporaneamente ad accettare il Peter Pan perchè ci
teniamo alla salute anche mentale di nostra figlia e faremo di tutto per
mandarla a scuola ma con questo il problema resta. A meno di un miracolo o
una vincita al superenalotto con i 1200€ al mese di mio marito c’è poco da
scherzare e quindi stiamo cercando strade alternative che non coinvolgano
la bambina (per me pazienza a limite il prossimo anno sto meditando di
rinunciare all’insegnamento e andare a fare dei lavori in giro con orari
più compatibili).

Dopo un attimo di smarrimento ho chiesto se mi stavano prendendo in giro
… al che mi sono sentita accusata di aver peccato di essermi rivolta
alla stampa …

Stampa che a parte voi, “la voce” e alcune riviste indipendenti on line
dopo un iniziale fermento di telefonate da vari giornalisti ha taciuto o
forse è stata messa a tacere non so….

Ho ripreso il discorso della mia domanda di accesso agl’atti e mi è stato
risposto che se proprio insistevo allora avrebbe chiesto con i legali cosa
mi poteva far vedere e poi mi rispondeva, perchè anche i nomi dei genitori
sono coperti da privacy… strano, mi risulta come dato sensibile ma
magari mi sbaglio io .. eppure allora mi viene da pensare a quando sono
andata a visionare le graduatorie in via Caterina Sforza dove solo per i
bambini esclusi era stato pubblicato nome cognome e indirizzo comprensivo
di civico … ma come i nomi dei genitori sono un dato sensibile e
l’indirizzo del minore no? Qualcosa non torna e inizio a pensare male sul
fatto che non mi venga consentito di verificare il tutto o comunque che la
facciano tanto lunga. Al che ho fatto loro notare che è normale che possa
essere stato commesso un qualche errore e quindi mi son sentita
rispondere:
Per quello ci sono i ricorsi.
Si ma come faccio a fare un ricorso se non so contro chi? I ricorsi di
solito vengono fatti da genitori che si sono visti assegnare meno punti
per errore e non il contrario anzi di solito si bada bene a parlare in
quei casi se non ci si copre dietro un dito di ipocrisia.

Ma possibile che per esercitare un proprio diritto uno si debba rivolgere
alla stampa?

Io sono sempre più delusa ed amareggiata. Ho inviato le mie ultime due PEC
ieri

1. al sindaco:
Ho appena finito di parlere con l’ufficio competente e mi hanno riferito
che non è cambiato nulla. Ho temporaneamente accettato l’asilo Peter Pan
perchè non mi è stata offerta altra scelta e non perchè con questo si era
risolto il problema. Il prossimo anno se non riuscirò ad ottenere una
cattedra ad hoc per andare a prendere e portare la bambina in tempo (cosa
molto improbabile) sarò ancora di fronte alla dura decisione di dover
rinunciare al lavoro con tutte le conseguenze derivanti che non sto a
ripeterle. Quindi direi che al momento la situazione non è per nulla
risolta.

Cordialità
Prof.ssa Vincenzina Castronuovo

2. alla zanobi per chiedere nuovamente l’accesso agl’atti.

A questo punto questa lotta che molto probabilmente io ho già perso ho
comunque intenzione di portarla avanti affinchè tutti più persone prendano
coscienza dei propri diritti e li facciano valere

Ringrazio anticipatamente per l’attenzione
Prof.ssa Vincenzina Castronuovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *