Laicità e scuola: non espone il crocifisso nell’ufficio, Dirigente scolastica rischia la multa

 

Supplenze, docenti, scuola: questi i temi di questo blog.

 

Laicità e scuola: non espone il crocifisso nell’ufficio, Dirigente scolastica rischia la multa

Accade nel Comune di Chiusa Sclafani. La solidarietà della FLC Cgil di Palermo.

Un’ordinanza del Sindaco di Chiusa Sclafani, in provincia di Palermo, prevede “di mantenere il crocifisso nelle aule delle scuole e negli uffici pubblici del Comune di Chiusa Sclafani, come espressione dei fondamentali valori civili e culturali dello Stato italiano”. La polizia municipale del comune, incaricata di verificarne l’applicazione, ha ispezionato i locali di una scuola e rilevato che nell’ufficio della Dirigente scolastica non era presente alcun crocifisso. Alla dirigente è stato intimato di provvedere tempestivamente all’ottemperanza dell’ordinanza, pena una multa fino a 500 euro.

La FLC CGIL di Palermo, ha espresso piena solidarietà alla Dirigente scolastica e netta condanna per quanto accaduto, ritenendo l’episodio una “pagina buia per la democrazia del nostro Paese”.


Un segnale preoccupante di oscurantismo ed espressione della volontà di mettere di continuo in discussione un valore irrinunciabile per un Paese multiculturale: quello della laicità dello Stato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *