Scuola News: Riordino Istituti Tecnici/Professionali

 

Scuola News: Riordino Istituti Tecnici/Professionali

La ripresa del confronto ha riguardato individuazione di possibili opzioni in cui potrebbero declinarsi le articolazioni degli indirizzi previsti per i diversi settori in cui si struttura il riordino dell’istruzione tecnica e dell’istruzione professionale. All’incontro presieduto dal direttore Nardiello e dal prof. De Toni, ha coinvolto tutte le parti sociali. Per la delegazione UIL –UIL Scuola hanno partecipato Noemi Ranieri e Milena Micheletti. Riservandosi di far pervenire il contributo approfondito sulle articolazioni e le opzioni previste, anche previo confronto con le categorie di riferimento e con le scuole, la UIL ha evidenziato la necessità di sostenere il riordino con misure di accompagnamento al momento ancora vaghe; tra cui vanno considerate tutte le opportunità di valorizzazione professionale degli insegnanti attraverso la previsione di organici funzionali di scuola che consentano la realizzazione dei progetti formativi, sia nel caso delle articolazioni ordinarie dei percorsi che nelle ulteriori opzioni che si andranno a declinare; a questo fine e per arginare il fenomeno del ricorso a contratti di prestazione d’opera agli esperti ha proposto l’anagrafe regionale delle competenze dei docenti.


A livello regionale o anche territoriale di rete dovranno essere previsti accordi per l’utilizzo più efficace delle risorse, professionali, logistiche e strumentali, anche in riferimento alle dotazioni laboratori ali. Infine appare necessario chiarire il ruolo delle parti sociali all’interno sia dei comitati tecnico scientifici di scuola che a livello nazionale.

Nel corso dell’incontro sono state chiarite alcune importanti questioni:

Il MIUR non prevede un rinvio del riordino, ritenendo che al primo settembre 2010 l’intero sistema del secondo ciclo sarà riorganizzato in base alle previsioni dei regolamenti;

L’approvazione definitiva dei decreti di riordino è prevista entro la fine di dicembre; l’iter che potrebbe portare anche a delle modifiche deve essere completato con il parere della Conferenza Unificata ed una concertazione con il Ministero dell’ Economia;

La scadenza delle iscrizioni sarà spostata al 28 febbraio 2009;

Per il governo del sistema, dopo l’approvazione definita saranno predisposti decreti ministeriali e linee guida attuative;

Orientamento: può essere fondato sul contenuto dei regolamenti; da novembre partirà una campagna di informazione a cura del MIUR verrà comunicato il calendario delle iniziative; si utilizzeranno anche i siti web e verranno coinvolti gli insegnanti di lettere della scuola secondaria di primo grado, in quanto “responsabili” dell’orientamento;

Programmi specifici di informazione: per gli IT un incontro a Roma il 9 Novembre con un campione di scuole per la convalida dei risultati di apprendimento, in via di predisposizione;

Il 4 Dicembre a Bari incontro per IT “economici”

Per gli IP, iniziativa il 27 Novembre in “JobOrienta

Al momento non verranno apportate modifiche ai libri di testo in quanto il biennio è ancora obbligo di istruzione e quindi l’80% circa del contenuto è comune.

Le linee guida saranno il frutto delle indicazioni raccolte in tutte queste iniziative.

Le opzioni in cui si potranno articolare gli indirizzi interesseranno:

dal primo anno gli istituti professionali ( in quanto impegnati sul rilascio delle qualifiche professionali al terzo anno)
dal terzo anno gli istituti tecnici;
il quadro complessivo va comunque definito per l’avvio dell’a.s. 2010-2011, poiché gli studenti devono poter scegliere anche in base a queste opzioni;
– L’elenco delle opzioni in numero limitato va aggiornato ogni tre anni;
– l’opzione va definita in accordo tra la regione e la scuola, in base a particolari bisogni formativi espressi dal territorio in relazione a specifiche vocazioni produttive;
– le parti sociali sono invitate ad avanzare segnalazioni e proposte sulle eventuali opzioni entro un mese di tempo;

Via: www.uil.it/uilscuola

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *