Filippo Sugar: una Siae più innovativa e vicina ai giovani

Esenzione parziale dei diritti d’autore per i senior e per i bambini. Così Siae si muove con le Regioni e le scuole affinché il diritto d’autore venga onorato, ma le feste di tutti salvate.
La proposta fa seguito alla necessità di cambiamento che Siae sta perseguendo dopo l’elezione del nuovo presidente, Filippo Sugar.
Una Siae diversa e più presente verso i propri associati, ma anche verso chi vuole utilizzarne il repertorio, di chiunque si tratti, inclusi i senior nelle occasioni ludiche, piuttosto che i bambini nelle feste di fine anno delle scuole.
Da sempre Filippo Sugar, 43 anni, sostiene la necessità che Siae si rinnovi per far fronte ad un mondo in veloce evoluzione. L’avvento del digitale, infatti, ha creato grandi possibilità di business che, per certi versi, Siae non è stata in grado di sf Leggi tutto

La passione per la Psichiatria

Come sgridare il proprio bambino, confermandogli il proprio amore?

Basta tornare a scuola ed aprire un valido manuale di psichiatria per imparare quella che, in gergo, viene chiamata “The one minute scolding”.

Ideato da uno psichiatra americano, questo metodo prevede una sgridata di durata non superiore ai 60 secondi che si rivela essere una aiuto valido dentro e fuori le mura domestiche.

Il principio è: meglio un minuto efficace che dieci che affaticano tutti i soggetti coinvolti.

La capacità di attenzione di un bambino, infatti, è molto limitata nel tempo e non si avvantaggia di certi mezzi messi spesso in pratica dagli adulti quali, predicozzi, ricatti, punizioni.

Se state meditando di iscriversi alla facoltà di psichiatria, sappiate da subito che la sgridata per funzionare, dev Leggi tutto

La facoltà di medicina e i test di accesso

L’Italia sta diventando un paese composto prevalentemente da anziani. Si stima, infatti, che entro il 2030 più di un quarto della popolazione potrebbe avere più di 65 anni. Se consideriamo, poi, che il numero degli ottuagenari è incrementato del 150% negli ultimi 20 anni, possiamo anche comprendere perché, in un tale sistema, il supporto dei servizi medici vedrà, con sempre maggiore evidenza, un mutamento per incontrare le esigenze di questa fetta crescente della popolazione.

La prevenzione e l’assistenza diretta sul territorio, quindi decentralizzata rispetto a quella ospedalocentrica, diventeranno i cardini del nuovo modello sanitario del nostro paese.

Tralasciando il problema, peraltro importante, del calo delle nascite, risulta evidente che la sanità dovrà far fronte al maggior peso economico di soggetti che sono longevi (la speranza di vita media è di 77 anni per gli uomini e 83 anni per le donne), ma spesso afflitti da al Leggi tutto